funghi-del-cuoio-capelluto

Funghi Del Cuoio Capelluto e Perdita Dei Capelli

In this post

Se i capelli cadono improvvisamente in cerchio, se compaiono macchie rosse sul cuoio capelluto, se il cuoio capelluto si desquama e si avverte un forte prurito, è possibile che si tratti di una forma di fungo che si sviluppa sul cuoio capelluto. In caso di perdita di capelli da fungo del cuoio capelluto, è consigliabile una visita dal dermatologo per un parere medico.

Tutte queste condizioni cutanee potrebbero essere indice di funghi del cuoio capelluto. I bambini sono spesso colpiti, ma anche gli adulti possono soffrire di funghi che colpiscono il cuoio capelluto. Questo perché i funghi della pelle, in particolare, si sviluppano bene nelle condizioni di caldo e umidità che possono verificarsi sotto i capelli.

Il fungo tinea capitis è spesso responsabile delle micosi in testa. Questa malattia è chiamata anche tigna del cuoio capelluto. La tigna dei capelli, altamente contagiosa, si trasmette da persona a persona, direttamente o indirettamente attraverso oggetti contaminati.

Anche un sistema immunitario indebolito, lesioni al cuoio capelluto o infezioni batteriche possono causare una più rapida colonizzazione del fungo.

Un altro fungo del cuoio capelluto relativamente comune è il microsporum canis, che può essere trasmesso da cani e gatti, ma anche da porcellini d’India.

Una micosi cuoio capelluto deve essere trattata medicalmente, perché un fungo della pelle non guarisce da solo. Tutti questi tipi di funghi possono provocare la caduta dei capelli. Di solito si manifesta inizialmente con chiazze di perdita di capelli nel punto in cui si concentra l’infezione del cuoio capelluto.

I funghi in testa possono continuare a diffondersi e, nel peggiore dei casi, persino entrare nel flusso sanguigno. Da qui possono infettare anche gli organi interni.

Inoltre, il fungo del cuoio capelluto è altamente contagioso. È quindi possibile infettare membri della famiglia o amici con il fungo in modo del tutto involontario. I funghi della pelle prosperano in modo eccellente nel clima caldo e umido del cuoio capelluto e si nutrono delle microscopiche scaglie di pelle che vi abbondano.

La micosi del cuoio capelluto è una condizione medica. Una visita dal medico, in questo caso un dermatologo, è quindi assolutamente necessaria!

Funghi in testa cause: non preoccuparti, un’infezione fungina della pelle non è un segno di scarsa igiene.

Prevenzione della Trasmissione dei Funghi del Cuoio Capelluto e della Caduta dei Capelli

  • Pettini, spazzole, asciugamani, rasoi non devono essere condivisi. 
  • Non devono essere condivisi nemmeno lenzuola, berretti, sciarpe, ecc.
  • Pettini, forbici, asciugamani, rasoi, ecc. devono essere disinfettati regolarmente dopo l’inizio del trattamento.
  • La biancheria da letto deve essere lavata a caldo, se possibile.
  • Anche i giocattoli e i peluche devono essere regolarmente disinfettati o, se possibile, lavati ad alta temperatura. Inoltre, tutti gli oggetti sopra citati devono essere conservati separatamente e le superfici devono essere disinfettate regolarmente: i funghi, infatti, sono molto ostinati.
  • La persona colpita dovrebbe evitare il contatto ravvicinato con gli animali domestici durante l’infezione.
  • In questo periodo si dovrebbero evitare le visite dal parrucchiere fino alla completa scomparsa del fungo. Inoltre, i capelli devono essere asciugati con il phon dopo ogni lavaggio. I funghi amano i climi umidi e vi prosperano. 
  • Se si tratta di microsporum canis, gli animali devono essere immediatamente visitati da un veterinario. Cesti, coperte, ecc. devono essere disinfettati o scartati e sostituiti con altri nuovi.

Altri Tipi di Funghi che Possono Infettare il Cuoio Capelluto

La maggior parte delle infezioni da funghi della pelle sono causate dai cosiddetti dermatofiti, che sono un’infezione fungina specifica della pelle. Tinea capitis e microsporum canis sono esempi di questo tipo di funghi.

Tuttavia, anche i funghi lieviti possono infettare il cuoio capelluto e quindi provocare la caduta dei capelli.

Il genere Malassezia appartiene ai funghi lieviti, che si trovano naturalmente sulla pelle sana, compreso il cuoio capelluto. Tuttavia, può accadere che questi lieviti si moltiplichino improvvisamente in modo incontrollato a causa di alcune circostanze, ad esempio in presenza di un sistema immunitario indebolito.

I sintomi tipici di questa situazione sono:

  • Forfora giallastra e grassa 
  • Prurito a chiazze, di solito di colore bruno-rossastro 
  • Aumento della caduta dei capelli

La Malassezia è uno dei fattori scatenanti della cosiddetta dermatite seborroica, un’eruzione cutanea che può comparire sulla testa o sul viso.

Un altro tipo di fungo della testa è il trichosporon. Con questo fungo si formano piccoli noduli in prossimità dei follicoli piliferi. In casi particolarmente gravi, il fusto del capello può rompersi, con conseguente aumento della perdita di capelli.

La tigna favosa ed il kerion cuoio capelluto sono altre forme diffuse di infezioni.

Indipendentemente dal fungo in testa da cui si è affetti, la caduta dei capelli da fungo del cuoio capelluto deve assolutamente essere affidata a un medico competente in materia!

Caduta dei Capelli da Funghi del Cuoio Capelluto - Sintomi e Trattamento

Un’infezione fungina del cuoio capelluto provoca un forte prurito. Questo è accompagnato da un cuoio capelluto squamoso e arrossato. Nel prosieguo si sviluppano chiazze rotonde e calve.

Dopo aver raccolto l’anamnesi del paziente, il dermatologo preleva un campione di pelle e di capelli. Sulla base di questi campioni, viene preparata una coltura in laboratorio per determinare quale sia il fungo responsabile dell’infezione.

Se questo viene chiaramente identificato, nella maggior parte dei casi vengono utilizzati antimicotici. Di norma, si tratta di farmaci che vengono assunti per via orale. Nella maggior parte dei casi, gli antimicotici vengono prescritti in combinazione con shampoo per micosi e tinture speciali da applicare sulle aree interessate. Il trattamento delle micosi capelli si svolge per un periodo di almeno tre mesi fino alla completa guarigione.

In aggiunta, si possono utilizzare alcuni rimedi casalinghi.  L’aceto di sidro di mele, la curcuma o l’aglio rappresentano un antimicotico naturale, che favorisce la guarigione.

Tuttavia, il trattamento con i soli rimedi casalinghi non è sufficiente per combattere il fungo con successo e in modo duraturo.

La Perdita di Capelli Ricrescerà?

La buona notizia è che le infezioni fungine del cuoio capelluto causano solo una perdita temporanea dei capelli. Nella maggior parte dei casi, la crescita dei capelli riprenderà una volta superata l’infezione fungina.

In caso contrario, è possibile che la perdita di capelli causata dal fungo abbia semplicemente messo in evidenza problemi di perdita di capelli preesistenti, come la perdita di capelli genetica. Un trapianto di capelli può essere la soluzione per riempire i punti calvi rimanenti.

Tuttavia, il prerequisito fondamentale per questo tipo di intervento è che il fungo della pelle sia stato completamente curato e che un medico qualificato in materia di capelli ritenga utile il trapianto.

Se hai domande sul trapianto di capelli e sui funghi del cuoio capelluto, il Dr. Levent Acar e il suo team saranno lieti di aiutarti nella tua scelta per un trapianto di capelli in Turchia. Richiedi oggi stesso una consulenza gratuita e senza impegno con i costi di un trapianto capelli.

FAQs

Come capire se hai un fungo del cuoio capelluto? La tigna o tigna capitis è un’infezione fungina del cuoio capelluto. I possibili sintomi comprendono: aree cutanee parzialmente o totalmente prive di capelli, chiazze arrossate e o desquamanti con possibili secrezioni di materiale purulento.
Perché vengono i funghi in testa? La tigna capitis è un disturbo che avviene per via di un’infezione micotica dei funghi Trichophyton e Microsporum: questi patogeni si nutrono della cheratina racchiusa all’interno dell’epidermide e dei follicoli pilieri del cuoio capelluto.
Come eliminare i funghi in testa? Non bisogna assolutamente sottovalutare il problema, ma bisognerebbe rivolgersi ad un medico che prescriverà farmaci antimicotici appositi per la cura.

Share this post