trapianto-capelli-andato-male

Trapianto Capelli Andato Male

In this post

Introduzione

Trapianto capelli andato male: perchè accade? Anche se l’operazione di autotrapianto capelli è una pratica molto comune e sicura, esiste la possibilità che l’intervento non vada sempre come previsto.

Normalmente non si parla così spesso di trapianti capelli andati male tanto quanto delle operazioni concluse con esiti positivi. In questo articolo andremo ad esplorare nel dettaglio perché il trapianto capelli può non riuscire e ti daremo tutte le informazioni necessarie per far sì che la tua operazione sia un successo.

Quanto È Comune Un Trapianto Capelli Andato Male?

Secondo uno studio dell’associazione ISHRS le possibilità che un trapianto capelli fallisca sono del 43%: questo rapporto però, considera il fallimento come l’insoddisfazione del paziente e se il trapianto ha raggiunto i risultati desiderati.

Un vero trapianto capelli andato male si verifica quando i follicoli trapiantati non ricrescono: le cliniche specializzate e qualificate di tutto il mondo attestano il numero di casi in cui questo avviene solo al 2%.

La percentuale aumenta nel caso di cliniche poco rinomate o di bassa qualità, in cui il tasso di fallita ricrescita sale fino al 30%.

Perchè Un Trapianto Capelli Fallisce?

Il fallimento di un autotrapianto di capelli può verificarsi per 3 ragioni in particolare:

L’Inesperienza del Chirurgo

Alcuni chirurghi estetici che praticano il trapianto capelli, possono essere specializzati in un particolare tipo di tecnica o metodologia e poco esperti in altre. Ad esempio, non tutti i chirurghi hanno le competenze per effettuare un trapianto di capelli afro di successo.

In altri casi, molti chirurghi sono estremamente specializzati nella tecnica FUE, ma potrebbero non essere in grado di compiere autotrapianti con tecniche più moderne come la tecnica DHI.

Scarsa Cura Post-Operatoria

Anche se ci si rivolge a un chirurgo esperto e qualificato, il trapianto capelli può fallire se al paziente non si presta la giusta cura post-operatoria. Il bendaggio delle ferite, il lavaggio del capo e l’applicazione di medicamenti dovrebbero essere fatti con estrema cura.

Anche il paziente deve seguire attentamente le istruzioni post-operatorie o potrebbe compromettere irrimediabilmente la crescita dei capelli trapiantati. Una clinica di qualità illustrerà tutte le indicazioni da seguire.

Rigetto dei Follicoli

Il rigetto dei follicoli trapiantati è estremamente raro, ma può capitare in alcuni pazienti e questo comporta che i capelli trapiantati non riescano a crescere.

Una condizione clinica chiamata Lichen Planopilaris è responsabile del rigetto: in questi casi la parte superiore dei follicoli piliferi si infiamma, causando il rigetto.

Quando Si È Troppo Calvi Per Un Trapianto Capelli?

Generalmente se il paziente ha un livello 7 di avanzamento della calvizie sulla scala di Norwood non è idoneo a sostenere un’operazione di autotrapianto.

La discriminante è la disponibilità di follicoli presenti nell’area donatrice. Se il numero dei follicoli nella zona donatrice (situata sul retro della nuca) è scarso, oppure i follicoli sono troppo fini, il trapianto potrebbe fallire.

Nonostante questo, ci sono numerosi casi di trapianto capelli di successo su pazienti completamente calvi: ogni singolo caso è a sè stante ed il successo dell’operazione dipende moltissimo dalla bravura del chirurgo e del metodo utilizzato.

Quale È La Percentuale Di Trapianto Capelli Di Successo?

Un trapianto capelli di successo viene considerato tale se almeno l’80% dei capelli trapiantati ricresce: questo accade nel 95-98% dei casi, in particolare se viene utilizzato il metodo FUE.

Le cliniche più rinomate con chirurghi altamente specializzati hanno un tasso di successo ancora maggiore, vicino al 100%.

Come Posso Rendere il Mio Trapianto Capelli un Successo?

Scegli Solo Le Migliori Cliniche

Le cliniche più rinomate offrono sempre servizi e trattamenti di altissima qualità per tenere fede e non rovinare la propria reputazione. Queste cliniche sono inoltre estremamente esperte nell’utilizzare le tecniche più all’avanguardia, come la Micro DHI Zaffiro.

Dovresti sempre informarti approfonditamente sulla clinica a cui ti rivolgi e condurre tutte le ricerche necessarie.

Considera la Tua Idoneità

Molti pazienti che vogliono sottoporsi all’intervento non conoscono tutti i fattori che li rendono dei candidati idonei per il trapianto capelli: una scarsa quantità di capelli nella zona donatrice o patologie particolarmente gravi preesistenti, compromettono il risultato finale di un autotrapianto.

Se si decide di sottoporsi all’intervento comunque, il trapianto capelli potrebbe andare male: a quel punto dovresti provare soluzioni differenti per recuperare la tua chioma.

Come Si Riconosce un Trapianto Capelli Andato Male?

Un trapianto capelli fallito è un trapianto che non raggiunge i risultati concordati tra paziente e chirurgo: ad esempio, nei pazienti che vogliono coprire le zone calve dello scalpo, un trapianto capelli andato male lascerebbe il capo del paziente con zone ancora molto diradate o con follicoli trapiantati che non ricrescono.

Tuttavia, il grado di fallimento di un trapianto è molto soggettivo da paziente a paziente: per alcune persone il trapianto viene considerato un successo anche se il risultato non rispetta le loro aspettative, mentre altri lo considerano un fallimento.

Un trapianto capelli può considerarsi davvero fallito quando più del 30% dei follicoli trapiantati non ricresce.

Quali Sono Le Indicazioni Da Seguire Dopo Un Trapianto Capelli?

In molti casi, un trapianto capelli andato male è da imputare alla scarsa cura del paziente nel seguire le indicazioni post-operatorie.

Ecco alcune regole base da seguire dopo aver fatto un trapianto capelli Turchia nei primi giorni dopo l’intervento:

  • Evita qualunque contatto con lo scalpo
  • Evita il consumo di alcool
  • Evita sforzi fisici estremi
  • Evita l’esposizione al sole o al calore
  • Fai una dieta bilanciata
  • Lava il tuo capo esattamente come ti ha illustrato il chirurgo

FAQs

Perché i capelli trapiantati non cadono?
I capelli trapiantati non cadono perché vengono prelevati dalla zona donatrice, di solito l’area posteriore della testa, che è geneticamente predisposta a essere resistente alla caduta dei capelli.

Perché un trapianto capelli può andare male?
Generalmente il trapianto capelli è un’operazione sicura e ad alto tasso di successo. Nel caso in cui l’intervento fallisca, l’insuccesso è da imputare alla scarsa qualità della clinica e del chirurgo a cui ci si è rivolti o ad una scarsa cura post-operatoria fatta dal paziente.

Chi non è idoneo al trapianto capelli?
Pazienti con patologie preesistenti gravi o con scarsa disponibilità di follicoli nell’area donatrice non sono candidati idonei al trapianto capelli.

Share this post