Trapianto Capelli Risultati di Successo

Elisa Chistyukhina

Elisa Chistyukhina

In this post

Per tutti i pazienti che stanno valutando un trapianto capelli, la preoccupazione più grande sono i risultati visibili del trapianto capelli e se effettivamente la ricrescita degli innesti trapiantati è sicura. Nessuno desidera spendere migliaia di euro solamente per vedere i nuovi innesti cadere nuovamente.

Generalmente, l’operazione di autotrapianto di capelli ha una percentuale di successo molto alta. Tuttavia, ci sono molte tipologie differenti di trapianto capelli, tecniche e cliniche che offrono risultati diversi tra loro e che potrebbero confondere i possibili pazienti.

Tecnica FUE - Follicular Unit Extraction

La tecnica più utilizzata e comune al giorno d’oggi per il trapianto capelli è la tecnica FUE o tecnica di estrazione unità follicolari. Consiste nel prelievo di follicoli da un’area donatrice del paziente situata sul retro del capo: i follicoli prelevati sono chiamati innesti.

Gli innesti vengono quindi trapiantati nell’area ricevente dove la chioma è diradata o calva. Nel caso delle più comuni condizioni di perdita di capelli come la calvizie genetica maschile, le aree più colpite sono l’attaccatura dei capelli e la parte superiore del capo.

Il tasso di successo di un trapianto capelli FUE è variabile e dipende da diversi fattori. Nel caso di cliniche poco rinomate, con costi molto bassi e personale non qualificato, il numero degli innesti che ricresce correttamente può essere inferiore al 50%. Inoltre si possono verificare complicazioni, ed effetti collaterali che rovinano il risultato finale.

Cliniche più affidabili e di qualità che utilizzano il metodo FUE, invece, hanno una percentuale di innesti che ricresce correttamente attorno al 60-70%. Nel settore questo viene considerato il dato standard.

Un tasso di successo molto simile è anche quello di un’altra tecnica di trapianto capelli, la tecnica FUT: questa tecnica, sebbene affidabile, è piuttosto datata e non viene più utilizzata dalle moderne cliniche in quanto lascia al paziente una piccola cicatrice visibile e permanente nell’area donatrice. 

Il metodo DHI (Direct Hair Implantation) è un’evoluzione della tecnica FUE. Offre un’ulteriore maggiore tasso di ricrescita degli innesti grazie all’alto grado di protezione offerto dalla speciale penna da impianto utilizzata.

Il metodo DHI viene utilizzato per gli interventi che richiedono un alto grado di precisione, come quando è necessario realizzare un’attaccatura dei capelli dall’aspetto naturale e convincente. Poiché i singoli follicoli sono molto importanti per raggiungere un look naturale, il fatto che con questa tecnica la percentuale di ricrescita sia così alta è molto importante per raggiungere i risultati desiderati.

Micro DHI Zaffiro

Clinica Cosmedica del Dott. Levent Acar è stata una pioniera nell’implementare la tecnica Zaffiro DHI, un metodo che offre i tassi di ricrescita degli innesti trapiantati più alti al mondo. Gli innesti trapiantati con il metodo Micro DHI Zaffiro hanno un tasso di ricrescita del 99%. Nessun altra tecnica si avvicina a questi risultati.

Come ha fatto il Dott. Levent Acar a raggiungere questo traguardo? Grazie alla combinazione delle migliori tecnologie disponibili nel settore del trapianto capelli. Con l’utilizzo di strumenti chirurgici realizzati in zaffiro che garantiscono incisioni più precise e nette rispetto ai tradizionali strumenti in metallo, le ferite e le possibili infezioni sono estremamente ridotte, così come il pericolo di danneggiare gli innesti.

Inoltre, utilizzando la speciale penna da impianto, gli innesti hanno una protezione a 360° durante il trapianto, rendendo ancora più alto il tasso di ricrescita.

Come Ottenere Un Risultato di Successo

È importante ricordare che una buona operazione di trapianto in sé non rappresenta una certezza di riuscita del trapianto di capelli. I pazienti devono accuratamente seguire ogni singola fase del processo per garantirsi i risultati migliori.

Seguire le indicazioni post-operatorie fornite dal chirurgo è fondamentale per far sì che gli innesti ricrescano in modo ottimale e così ottenere i risultati desiderati. Evitare l’esposizione al sole, lavare accuratamente lo scalpo ed evitare ogni contatto nei primi giorni dopo l’operazione sono solo alcuni degli accorgimenti necessari.

Gli innesti appena trapiantati potrebbero cadere nelle settimane successive all’operazione. Questo non deve preoccupare in quanto si tratta di una condizione comune e naturale in cui gli innesti si devono “ambientare” nel loro nuovo contesto. Una crescita uniforme e densa della chioma viene raggiunta solitamente tra i 6 ed i 12 mesi dopo l’operazione.

Nessuna clinica può garantire un tasso di successo di trapianto capelli del 100%, in quanto questo dipende da numerosi fattori, alcuni dei quali indipendenti dall’operazione in sé. Ad ogni modo il metodo Zaffiro DHI offre i migliori tassi di ricrescita degli innesti rispetto a qualsiasi altra tecnica disponibile sul mercato.

Consulta la pagina trapianto capelli prima e dopo per ammirare con i tuoi occhi i risultati raggiunti da Clinica Cosmedica con questa tecnica.

Nonostante la tecnica Zaffiro DHI sia il metodo più avanzato di autotrapianto capelli, ha dei costi sorprendentemente bassi. Questo perché Clinica Cosmedica è situata in Turchia, ed il trapianto capelli Turchia ha i prezzi più competitivi al mondo in materia di trapianto capelli. Il metodo Zaffiro DHI è molto meno costoso rispetto alle tecniche FUE e FUT realizzate in altre nazioni, ma ha un tasso di successo molto più elevato.

Prenota subito il tuo consulto gratuito presso Clinica Cosmedica.

FAQs

Quale è la percentuale di ricrescita in un trapianto capelli?
Il successo e la percentuale di ricrescita di un trapianto capelli varia in base a diversi fattori. Con la tecnica FUE si raggiunge un tasso di ricrescita standard del 70%.

Come ottenere un trapianto capelli di successo?
Innanzitutto è fondamentale affidarsi a cliniche qualificate con staff altamente esperto e preparato. In secondo luogo è molto importante seguire attentamente tutte le indicazioni fornite dal proprio chirurgo.

Read more posts like this